mercoledì 18 febbraio 2015

Würstel pizza: questo è vero terrorismo!

Click per ingrandire. Ma cos'è, uno scherzo?
Quando ci hanno detto "Ciao, abbiamo una segnalazione per voi. Si tratta di una pizza", noi abbiamo fatto la faccia storta e ci siamo detti: "Ecco l'ennesima brutta pizza, vediamo di cosa si tratta".
Ma quando abbiamo aperto il link ci è caduta la mandibola sulla moquette.
Ma vediamo di cosa si tratta...

würstel, che vi piaccia o meno, sono dei salsicciotti di carne separata meccanicamente, e se non sapete di cosa stiamo parlando, vi consigliamo vivamente di informarvi. Se poi prendiamo questi geniali concentrati di aromi sintetici e schiacciamo come dei pazzi il pedale della creatività, i mostri che ne vengono fuori sono millemila.

È quello che ha fatto il foodblogger di oggi, che ha voluto regalarci una delle porcherie più creative che questo orribile blog abbia mai recensito: la pizza di würstel. Si, amici dello schifo, la pizza di würstel.

Realizzare questa immonda opera gastronomica è tanto facile come mettersi le dita nel naso, prenderne un po' di contenuto e creare dei piccoli manufatti sferici con l'aiuto di pollice e indice. Bisogna infatti incidere i salsicciotti infami, condirli con un po' di pomodoro, del formaggio grana, un pizzico di prezzemolo, sottilette (sic) a brandelli e infornare il tutto per un quarto d'ora. Niente di più semplice.

E poi ci preoccupiamo dei terroristi.

Vieni Fido, ci sono le pizze di würstel! Dove scappi?


Ti piace Orrori da Mangiare?

Diventa fan della nostra pagina Facebook, per non perderti nemmeno una battuta e rimanere aggiornato sulle nuove orribili ricette che pubblichiamo!
Hai visto una ricetta orrenda e vuoi segnalarla? Niente di più semplice: la segnalazione è anonima, leggi qui per sapere cosa accettiamo e cosa rifiutiamo!
Aiuta questo blog a crescere: condividilo con i tuoi amici!
Sei una/un food blogger autoironica/o? Allora non ti resta che prelevare il nostro bollino e adottarlo nel tuo blog: scopri di più!

Noi di Orrori da Mangiare siamo per la salvaguardia della lingua italiana, dunque proviamo a scrivere in un italiano corretto. Ma gli errori capitano anche a noi, se ne dovessi trovare uno, segnalalo subito: saremo ben felici di fare mea culpa e di correre ai ripari correggendo il post. Grazie!

2 commenti:

  1. Eh dai però, il prezzemolo è un tocco di classe

    RispondiElimina

Scopri altri orrori

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...