lunedì 19 maggio 2014

Due piatti in uno, come dei suini.

FOTO CENSURATA: evidentemente il foodblogger non ha sense of humor. Uh come siamo dispiaciuti!
Chi ha la fortuna di vivere in campagna, in compagnia di animali da cortile, conigli, caprette e maiali, conosce benissimo l'indifferenza, il totale disinteresse che hanno questi ultimi verso ciò che si trova nella loro mangiatoia. Ingurgitano di tutto, contemporaneamente, allegramente.


Ecco, potete provare la stessa indescrivibile sensazione mangiando questo piatto, che un po' richiama il contenuto di una mangiatoia: orecchiette e involtini viola in un unico, terrificante piatto!

Che ne dite? E' come mangiare primo e secondo tutto insieme. A questo punto, io aggiungerei anche una cucchiaiata di gelato, così in un colpo solo mangio primo, secondo e dessert. Sono un genio, vero?

UPDATE: Come potete vedere dalla foto camuffata, il simpatico foodblogger autore dell'opera ha chiesto che la sua foto venisse eliminata da questo blog. L'abbiamo fatto, sei contento adesso? Hai rovinato la giornata a tutti noi, hai levato un sorriso ai bambini!
Comunque, immaginate una foto ravvicinata di orecchiette bianche e involtini dalla strana tinta violacea. Lo so, ci vuole molta fantasia, ma sforzatevi di immaginare.

---------------------------------------------------------------
Ehi, Orrori da Mangiare è anche su Facebook e Twitter, seguiteci!

5 commenti:

  1. Scusami "illustre mecenate dell'arte culinaria", è vero che la tua forma di satira può piacere o no e, se rispettassi l'incipit "... non vogliamo appropriarci delle vostre ricette, nè sputtanare in pubblico i vostri blog, noi stiamo solo scherzando. Tuttavia, pur ricordando a tutti i lettori privi di senso dell'umorismo che questo è un blog satirico, invitiamo chiunque si senta offeso dalla pubblicazione di qualche piatto indecente o di qualche foto di sua proprietà intellettuale, a segnalarci i contenuti, che verranno immediatamente rimossi dalle pagine di questo blog, ma non dalla nostra memoria. Che li ricorderà per sempre...", il tutto rientrerebbe nelle regole del rispetto reciproco. Ma quando un foodblogger (che ti piaccia o no esistono e non sono la tragedia dell'umanità) ti chiede di eliminare i contenuti, ed invece di porre in atto ciò che indichi, mandi squallidi messaggi privati e non provvedi a rimuovere i contenuti, anzi reiteri uno sfottò pubblico, ecco che non dimostri un senso dell'ironia sano. Trovo scorretto che non segnali agli autori la pubblicazione delle loro fotografie ed altrettanto scorretto il tuo "rimuovere i contenuti" ma si sa, anche la pseudosatira si trasforma in comportamenti beceri e questo ne è un esempio.

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna,
    la foto è stata oscurata, non invio messaggi privati ma rispondo sempre pubblicamente, non ho intenzione di segnalare agli autori un bel niente perchè molto spesso mi arrivano segnalazioni con solo una foto e non m'interessa approfondire, oscuro ogni riferimento al nome del blog, marchi, simboli, url e quant'altro. Comunque, ripeto per la seconda volta, la foto è stata oscurata. Cosa pretendi di più, che mi fustigo la schiena in pubblica piazza? Fatte 'na risata! Buona giornata.

    RispondiElimina
  3. Sei tu a scrivere "invitiamo chiunque si senta offeso dalla pubblicazione di qualche piatto indecente o di qualche foto di sua proprietà intellettuale, a segnalarci i contenuti, che verranno immediatamente rimossi dalle pagine di questo blog ". Rimuovere i contenuti ha un significato ben preciso, frustigarsi la schiena in pubblica piazza un altro.... ma non si può pretendere che tu lo comprenda.

    RispondiElimina
  4. Questo blog è davvero una cretinata...che divertimento c'è a prendere per il culo le ricette altrui...? La cucina è cultura e tradizione ed ognuno ha la sua,non esistono culture superiori alle altre,tranne che per gli xenofobi...sei mica l'Artusi per ergerti a paladino della cucina perfetta? le paste con involtini fanno parte di diverse tradizioni regionali italiane e sono anche gustosissime...assaggiale e poi vedi... Comunque,ricetta a parte...le critiche,anche ironiche o sarcastiche che siano,sono roba da rosiconi...in genere chi getta merda sul prossimo,in qualche modo,ammette di esserne invidioso e di non essere capace di mettersi in gioco a propria volta... prova a dare consigli culinari sensati,invece di farti bello con la cattiveria gratuita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non getto merda, si chiama satira, razza di asini!

      Elimina

Scopri altri orrori

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...